Regolamento generale
Art. 1 – Definizioni

I “Soci” sono definiti e normati dallo statuto del FabLab Bitonto in regola con il versamento del contributo semestrale/annuale, hanno diritto di voto e possono far parte del consiglio direttivo .
I “Tesserati”  sono coloro che possono svolgere tutte le attività messe a disposizione del FabLab in regola con il versamento del contributo.
I “Membri gestori” sono i soci del FabLab Bitonto nominati dal consiglio direttivo e sono i responsabili della gestione del FabLab.
I “Membri utilizzatori” o “Membri” sono i soci o tesserati in regola con il versamento del contributo semestrale/annuale.
I “FabCoin”, citato anche come “fc”, sono la nostra moneta interna.
Il “Consiglio direttivo”, successivamente citato come “direttivo”, è l’organo direttivo dell’associazione.

Art. 2 – Tesseramento

Il tesseramento può avvenire in varie forme ed avviene dopo la registrazione al FabLab Bitonto mediante modulo (link). Prevedere un contributo economico trimestrale/semestrale/annuale

Art. 3 – Utilizzo degli spazi e delle attrezzature comuni

L’utilizzo delle aree è riservato a tutti i membri in regola con i contributi fissati dal FabLab Bitonto nelle forme e nei modi previsti, previo cessione della quota di FabCoin eventualmente prevista; inoltre il membro dovrà possedere i seguenti requisiti:
• sia trascorso almeno un mese dal primo tesseramento;
• abbia ricevuto le necessarie istruzioni all’utilizzo dell’attrezzatura;
• abbia ricevuto, laddove necessario, i dispositivi di protezione.
Alla pagina web “Attrezzatura” è possibile visionare le attrezzature ed i FabCoin da utilizzare.

Art. 4 – Cura degli spazi e delle attrezzature comuni

Diventare membro Fablab presuppone la volontà di acquisire autonomia all’uso delle macchine e delle attrezzature.
Viene richiesto ai Mambri di organizzare il proprio lavoro in maniera efficiente, evitando di creare situazioni di pericolo per sé o per gli altri utenti sempre con la supervisione di un membro gestore.
Il membro che utilizza lo spazio e l’attrezzatura è unico responsabile del mantenimento in efficacia dell’attrezzatura stessa e dovrà preservarla e manutenerla in modo efficace.

Art. 5 – Le prenotazioni

E’ obbligatorio prenotare il macchinario o l’area che si desidera utilizzare preventivamente all’ indirizzo e-mail a fablabbitonto@gmail.com, specificando “Nome utilizzatore”, “Macchina/Area da utilizzare”, “Giorno”, “Fascia oraria”, “Necessità di Assistenza”. Le prenotazioni vengono confermate dopo aver ricevuto specifica comunicazione via e-mail.

Art. 6 – L’assistenza

L’assistenza da parte di un membro gestore è sempre garantita e/o obbligatoria.
Il membro utilizzatore è l’unico responsabile delle lavorazioni eseguite, anche in caso di assistenza da parte dello staff.

Art. 7 – Materiale e deposito

L’utente è libero di utilizzare i propri materiali per le lavorazioni purché compatibili e vidimati un membro gestore; in alternativa può usufruire del magazzino materiali previo contributo.
E’ consentito il deposito in sede di materiale inerente le attività. Per oggetti ingombranti il FabLab si riserva di richiedere un contributo mensile per la locazione.

Art. 8 – Ordine e pulizia

Il membro utilizzatore è tenuto a mantenere in ordine le attrezzature e puliti gli spazi utilizzati, nonché la pulizia e la manutenzione specifica dei macchinari in collaborazione con il membro gestore a supporto.

Art. 9 – FabCoin e loro utilizzo

I “FabCoin” o “fc” sono la moneta interna e vengono utilizzati per le attività o per l’utilizzo dei macchinari.
Ogni credito ha un valore stabilito una volta l’anno dal direttivo.

I FabCoin possono essere “guadagnati” collaborando attivamente alle attività oppure cedendo nuove attrezzature (a solo titolo di esempio: organizzando e tenendo corsi o workshop, dando supporto alle attività, mettendo a disposizione macchinari ed attrezzature, etc..), tali crediti vengono preventivamente valutati dal direttivo in base alla durata e alla tipologia di attività eseguita o attrezzatura ceduta. Possono essere previste ricariche per incrementare il numero di FabCoin.

Art. 10 – Verifica di danni e furti

Il laboratorio e le attrezzatura non sono coperti da assicurazione contro danni e furti, pertanto il membro utilizzatore è unico responsabile di ogni danno e furto avvenuto nel periodo di riferimento. Il  membro utilizzatore risponderà con il risarcimento di ogni danno accertato.

Art. 1 1- Riservatezza

Tutta la documentazione e le informazioni di carattere tecnico e metodologico, fornite da uno dei partner attuatori ad un altro, dovranno essere considerate da quest’ultimo di carattere confidenziale. Esse non potranno essere utilizzate, per scopi diversi da quelli per i quali sono state fornite, senza una preventiva autorizzazione scritta dal soggetto che le ha fornite.

Le Parti si impegnano inoltre a porre in essere ogni attività e/o azione volta ad impedire che dette informazioni, dati e/o documentazioni possano in qualche modo essere acquisite dai terzi riconoscendone sin d’ora la piena proprietà ed esclusiva disponibilità del soggetto che le ha rilasciate, anche per quanto attiene a tutti i profili di proprietà intellettuale ad esse relativi.

L’obbligo della riservatezza non si applica alle informazioni:

• che le Parti divulgatrici già detengono al momento della definizione del presente regolamento;
• che sono di pubblico dominio;
• che le Parti ricevono in modo legittimo da terze parti senza essere soggette all’obbligo di riservatezza;
• che le Parti divulgatrici sviluppano o hanno sviluppato in modo autonomo al di fuori del presente regolamento;
• che sono state esplicitamente esentate dall’obbligo di riservatezza dalla Parte che le comunica;
• quando l’obbligo di divulgazione è previsto dalla legge.

La divulgazione di informazioni confidenziali trasmessa in forma verbale dovrà essere trascritta, entro 30 giorni, in un documento che ne attesti la confidenzialità e che ne precisi la data di divulgazione.

Gli obblighi di riservatezza decorrono dalla sottoscrizione in qualifica di socio o tesserato e restano validi fino a 5 anni dalla data  di conclusione del progetto.

Art. 12 – Proprietà dei risultati

Tutte le Parti interessate si danno reciprocamente atto sin da ora che nel corso dell’attuazione del Progetto in collaborazione tra loro verranno e/o potrebbero essere utilizzati in varia misura know-how e/o beni coperti da diritto di proprietà industriale e/o intellettuale in titolarità di ciascuna di esse su cui l’altra Parte non acquisirà alcun diritto di sfruttamento industriale e/o commerciale a qualunque titolo.

 

Bitonto, 01 Gennaio 2016

FabLab Bitonto